Piscina di Villa Geno, nuovo colpo di scena. Decade l’assegnazione

La piscina Trolli in viale Geno

Un nuovo colpo di scena nella vicenda per l’assegnazione della piscina Trolli di viale Geno, con annessi spogliatoi, spazi solarium e ristorante. Con una nota diffusa poco fa, Palazzo Cernezzi comunica di aver fatto decadere l’aggiudicazione a Pallanuoto Como.

La decisione è stata presa dal Comune dopo ricorsi, controricorsi e un recente esposto in Procura presentato dal consigliere comunale Alessandro Rapinese. Ora l’assegnazione dovrebbe passare alla seconda classificata del bando, ovvero la Como Nuoto. Ma il condizionale è dobbligo in questa vicenda considerato il recente passato.

Ecco la nota di Palazzo Cernezzi: “Gli uffici competenti, in seguito alle verifiche effettuate, oggi hanno comunicato a Pallanuoto Como la conclusione del procedimento di decadenza dall’aggiudicazione per il compendio sportivo di Villa Geno a causa di discordanze rispetto al numero di tesserati agonisti dichiarati in sede di gara”.

Con una nota lapidaria, Giovanni Dato, presidente della Pallanuoto Como, ha commentato: “La partita inizia adesso” e convocato una conferenza stampa per domani mattina.

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    Sergio , 18 Luglio 2020 @ 11:16

    Rapinese ha fatto un ottimo lavoro ma la domanda è: ci voleva un “Rapinese” per accorgersi che le cose non erano affatto chiare? Bastava un minimo di responsabilità e buon senso amministrativo. Ora ricordiamoci di questi “geni di palazzo” evitandoli accuratamente alle prossime elezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.