«Playoff, un premio meritato per tutta la Libertas»

Volley Esultanza Libertas Cantù 2021

Missione compiuta. Il Pool Libertas Cantù ha espugnato il PalaManera di Mondovì, e lo ha fatto fa con il massimo scarto, battendo per 3-0 i padroni di casa della Synergy.
I tre punti conquistati in terra piemontese valgono doppio: grazie a questa affermazione i ragazzi di coach Matteo Battocchio si sono qualificati matematicamente ai playoff di serie A2 di volley maschile con un turno di anticipo.
Un risultato che ha premiato la crescita costante della formazione brianzola, che ha vissuto un pessimo inizio di stagione a causa delle tante problematiche date dal Covid.
Ma lo stesso Battocchio aveva sempre spiegato che, una volta trovata continuità nella preparazione, la sua compagine si sarebbe tolta molte soddisfazioni. E così è stato. I fatti gli hanno dato ragione.

«È stata una stagione molto molto difficile ed impegnativo – sottolinea il presidente Ambrogio Molteni – Questa qualificazione ci dà morale e soddisfazione, perché quest’anno abbiamo avuto tante partite perse sul filo del tie-break, al fotofinish. Cantù ha sempre lavorato con passione, diligenza, impegno e tanta volontà».
«Nella nostra storia, in nove anni di A2, abbiamo conquistato quattro volte l’accesso agli spareggi – conclude il presidente – conquistando una finale e una semifinale; sappiamo che ora inizia un altro campionato. È il momento di stare uniti: non abbiamo più niente da perdere, tutto quello che viene in più è solo guadagnato».


Il capitano Dario Monguzzi spiega: «Siamo contenti del risultato, e siamo convinti che sia frutto del lavoro che abbiamo fatto da agosto fino ad oggi, con tutti gli imprevisti e le difficoltà che questo torneo particolare ci ha riservato, Covid e spostamenti compresi. Godiamoci questa bella affermazione per tornare in campo carichi ed affrontare la parte finale di stagione al meglio».
«Per i nostri ragazzi i playoff sono un premio meritato – sostiene l’allenatore Matteo Battocchio – Lo stesso vale per il presidente Ambrogio Molteni e per lo staff, che sta svolgendo un lavoro ottimo. Io vorrei continuare così, a lavorare con questo clima sempre positivo e pieno di voglia di crescere».
«I sacrifici che abbiamo fatto hanno dato i loro frutti – conclude lo schiacciatore Michele Malvestiti – L’elemento importante è che il nostro percorso è stato in crescendo; vittorie come quella di Mondovì ci rendono consapevoli di cosa possiamo fare. Siamo pronti ad affrontare ogni avversario».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.