Potenziamento dell’organico dei carabinieri a Como, Braga (Pd): «Il merito è dei governi Renzi e Gentiloni»

Chiara Braga, deputata del Partito Democratico
Chiara Braga, deputata del Partito Democratico

Botta e risposta. Sul filo della polemica.

Il potenziamento degli organici dei carabinieri in provincia di Como diventa terreno di scontro tra i parlamentari comaschi Nicola Molteni (Lega, sottosegretario all’Interno) e Chiara Braga (Partito Democratico).

Con una nota, ieri, Molteni aveva rivendicato di aver destinato alle caserme lariane 17 nuovi uomini. Oggi è giunta la replica molto dura di Braga.

«Molteni dovrebbe dire grazie a Marco Minniti, perché come lui stesso ben sa ‘il più importante potenziamento degli organici degli ultimi anni nel territorio di Como per la sicurezza dei cittadini’ è frutto del lavoro del ministro Minniti e del governo Gentiloni», scrive la parlamentare comasca.

«Il rafforzamento dell’organico delle forze dell’ordine – chiarisce ancora Braga – deriva da scelte e risorse stanziate dai governi Renzi e Gentiloni: il ripristino del 100 per cento del turn-over azzerato dai governi Berlusconi, sempre sostenuti dalla Lega, e la copertura del 50% degli organici con nuove assunzioni stabilito nell’ultima legge di Bilancio del governo Gentiloni. Le nuove forze per la sicurezza del territorio, contro furti, spaccio e criminalità organizzata della provincia di Como che andranno a potenziare le stazioni di Lomazzo, Cermenate, Appiano Gentile, Cantù, Lurago d’Erba, Lurate Caccivio, Mozzate, Turate e Mariano Comense, sono quindi possibili perché il ministero dell’Interno a guida Minniti ha formato e assunto nuovo personale, che ora, una volta terminato il percorso di formazione, entra in ruolo operativo. Un risultato positivo quindi, di cui siamo tutti contenti; sarebbe il caso però che chi ora si appunta medaglie che non sono sue avesse almeno il buon gusto di dire la verità».

 

Articoli correlati

1 Commento

  • marco , 31 Luglio 2018 @ 16:34

    Signora Braga…. Ma per favore….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.