Preso nei boschi con 31 chili di droga. Ventenne patteggia 4 anni e mezzo

Olgiatese

Sorpreso nei boschi dell’Olgiatese con 31 chili di marijuana. Droga contenuta in sacchi che, con un complice, stava scaricando dalla sua auto. Il complice è poi riuscito a scappare facendo perdere le proprie tracce. Non il ventenne di Castelnuovo Bozzente, che è stato fermato e arrestato dagli uomini della guardia di finanza di Olgiate Comasco. Il giovane ha patteggiato in queste ore in tribunale la pena di 4 anni e mezzo. Il fatto risale al 7 marzo 2013, pochi giorni prima del secondo grande

blitz delle fiamme gialle che portò – con modalità del tutto identiche – a ritrovare nella stessa area sacchi di nylon contenenti 500 chili di marijuana (l’imputato di quel secondo episodio, un 33enne di Solbiate, ha già rimediato 7 anni). Anche il ventenne teneva nella sua auto dei sacchi contenenti la sostanza stupefacente che, come detto, stava scaricando proprio in quel momento. Pare che il giovane non sapesse a chi doveva consegnarla, ma solo che doveva lasciarla in quel preciso punto perché poi altri sarebbero passati a ritirarla. L’arrivo della finanza fece però naufragare il passaggio di consegne. Nelle mani dei militari rimase il ragazzo di Castelnuovo Bozzente che fu arrestato. Ed ora, come detto, ha patteggiato la pena di 4 anni e mezzo di fronte al giudice Maria Luisa Lo Gatto.

M.Pv.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.