Presunte mazzette all’Agenzia delle Entrate: cinque arresti a Como

Guardia di Finanza duomo

La guardia di finanza – dopo una indagine coordinata dal pubblico ministero Pasquale Addesso – ha eseguito questa mattina una serie di ordinanze di custodia cautelare per un presunto giro di mazzette che ruotavano attorno all’Agenzia delle Entrate.

Nei guai l’ex direttore della stessa Agenzia e alcuni commercialisti e imprenditori del territorio che avrebbero pagato per ottenere favori. Nel corso dell’indagine sarebbe stato ripreso anche il passaggio di una mazzetta da 2000 euro per un aiuto di fronte alla commissione tributaria.

Le ipotesi di reato parlerebbero di corruzione e rivelazione di segreti d’ufficio. In carcere i notissimi commercialisti Antonio e Stefano Pennestrì, l’ex direttore Roberto Leoni e il funzionario Stefano La Verde.

Maggiori particolari saranno diffusi in giornata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.