Ristorni, il Consiglio di Stato ticinese autorizza il versamento di 80,5 milioni di franchi. Bloccati 4 milioni per la crisi di Campione

Cartello frontalieri in dogana

Ristorni, il Consiglio di Stato ticinese ha autorizzato il versamento di 80,5 milioni di franchi ai comuni italiani di confine. La decisione è stata comunicato questa mattina. Non si tratta dell’intera cifra prevista, ovvero 84,33 milioni di franchi. La differenza di quasi 4 milioni è dovuta, come si legge in una nota del Consiglio di Stato, alla situazione di crisi in atto a Campione d’Italia. <Ritenuta la perdurante e crescente situazione debitoria del comune di Campione d’Italia nei confronti di vari enti pubblici e semi pubblici del Canton Ticino per un ammontare di 3,8 milioni di franchi e considerata la mancanza di informazioni e garanzie chiare da parte del Governo italiano, malgrado l’impegno espresso di onorare il dovuto, il Consiglio di Stato ha deciso di autorizzare il versamento entro il 30 giugno di una somma al netto di detto importo>, ossia 80,5 milioni. Viene poi evidenziato come questa <parte mancate, considerata la mancanza di informazioni e garanzie chiare da parte del Governo italiano, verrà pagata quando le autorità italiane competenti avranno versato l’integralità della somma dovuta agli enti cantonali coinvolti>. Dunque sono queste le caratteristiche del versamento all’Italia della quota di imposte alla fonte sul reddito 2018 dei lavoratori frontalieri, secondo l’accordo italo-svizzero del 1974. Il Consiglio di Stato ha poi detto che proseguono le trattative transfrontaliere con Regione Lombardia, previste nel cronoprogramma del dicembre 2018, che si concentrano proprio sull’imposizione dei frontalieri. Il Governo «auspica che a breve le parti siano in grado di trasmettere ai rispettivi governi centrali delle raccomandazioni che favoriscano la ratifica in tempi rapidi del nuovo accordo parafato nel dicembre 2015, o una sua variante che risulti in linea con le esigenze del nostro Cantone», si legge nella nota ticinese.

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    Giorgio , 27 Giugno 2019 @ 11:12

    E fanno bene… hanno continuato a erogare servizi per Campione anche senza essere pagati (elettricità, acqua, raccolta rifiuti).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.