Progetto delle paratie, pubblicato il bando. Entro luglio due sopralluoghi dei concorrenti

Progetto paratie como

Paratie, il bando di gara è stato pubblicato.
Sulla piattaforma Sintel di Regione Lombardia infatti gli operatori economici interessati così come i semplici cittadini, potranno conoscere i dettagli tecnici ed economici dell’operazione che, se tutto dovesse finalmente procedere per il verso giusto, dovrebbe portare nel 2022 al completamento delle opere di difesa dalle esondazioni del lago. Lo scorso 2 luglio era arrivato l’annuncio dell’assessore regionale Massimo Sertori, adesso ci sono ulteriori dettagli dell’operazione. Innanzitutto, partendo dalla fine, il termine ultimo di consegna delle offerte è fissato entro il 13 settembre alle ore 16 (l’avvio è stato lo scorso 5 luglio) e dopo pochi giorni, il 18 settembre alle 10.30 ci sarà l’apertura delle buste. I concorrenti dovranno inoltre dichiarare che la propria offerta è impegnativa ed irrevocabile, per almeno 12 mesi dalla data di scadenza del termine di presentazione. Il termine complessivo di esecuzione dell’appalto è di 1030 giorni naturali e consecutivi.
Dunque tra poco più di due mesi si potrebbe iniziare a capire chi sarà chiamato a realizzare gli interventi sul lungolago. Come noto il valore economico è di 12.999.369 euro (il costo complessivo dell’opera è così salito dai precedenti 16.176.032,48 milioni di euro). La somma complessiva è così suddivisa: 12.597.200 di euro per l’esecuzione dei lavori soggetti a ribasso; 402.168 euro per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso. I costi della manodopera sono stimati in 4.004.988 di euro dell’importo complessivo dei lavori, esclusa la sicurezza.
Un passaggio sicuramente decisivo sarà poi anche quello dei sopralluoghi nelle zone di cantiere. Regione Lombardia infatti ha selezionato due date nelle quali chi vorrà presentare un’offerta potrà accedere alle aree interessate dagli interventi.
Entrambe sono già state fissate e entrambe saranno in questo mese. Dunque si potranno iniziare a vedere i primi movimenti in riva al lago innanzitutto il prossimo 18 luglio alle 10 e successivamente, il secondo appuntamento è fissato per il 25 luglio sempre alle 10. E su tale punto il bando parla chiaro. «I concorrenti, a pena di esclusione, devono aver preso visione delle aree oggetto dell’appalto, attraverso un sopralluogo, nei presidi oggetto della procedura di gara, guidato da personale della Stazione Appaltante nei giorni e alle ore previsti. I concorrenti dovranno presentarsi obbligatoriamente in almeno una delle due date sopra indicate presso Piazza Cavour, lato lungolago, Como». Infine da una prima lettura del documento di gara deve essere anche evidenziato come l’appalto sarà aggiudicato in base al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità e prezzo. E nella valutazione, su 100 punti previsti, l’offerta tecnica potrà assegnare fino a 80 punti mentre quella economica arriverà a 20. Tra i vari adempimenti è previsto anche, a pena di esclusione, il pagamento del contributo previsto dalla legge in favore dell’Autorità Nazionale Anticorruzione.
Confermati, in linea di massima i tempi di esecuzione, ovvero quasi tre anni suddivisi in due fasi: nei primi 21 mesi (Fase 1) verrà realizzata la nuova vasca A e la cabina elettrica, mentre nei 10 mesi successivi (Fase 2) è previsto l’adeguamento sismico della vasca B già esistente.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.