Pronto a scattare il piano antineve. Possibili riduzioni delle corse dei mezzi pubblici

La neve a Lipomo e Tavernerio. Il cartello con obbligo di dotazioni invernali

Chiuse le scuole, in queste ore, sorvegliati speciali saranno le strade e il traffico. Il Comune ha già predisposto delle linee guida per controllare «i vari fattori che in concorso tra loro potrebbero pregiudicare la sicurezza del transito stradale. Saranno possibili tagli ad alcune corse del trasporto pubblico, in particolare nelle prime ore del mattino quando si prevede il picco delle precipitazioni. In aggiunta è probabile la chiusura della dogana merci a Ponte Chiasso, che comporterebbe il fermo dei mezzi pesanti in autostrada, mentre le linee del tpl non potranno utilizzare i mezzi snodati, il che comporterà la riduzione della capienza dei mezzi in circolazione anche sulle linee più utilizzate». Il Comune di Como sta intanto coordinando tavoli tecnici per ridurre al minimo i disagi in città, come previsto dal piano neve. «Le ditte di zona hanno ricevuto indicazioni sulle modalità di intervento per rendere percorribili gli assi viabilistici principali e a seguire la viabilità secondaria. Si comincia con lo spargimento del sale e si prosegue con lo spazzamento nel caso in cui gli accumuli di neve raggiungano i 5 cm. L’intervento sarà implementato con l’attività dei volontari della Protezione civile del Comune che provvederanno alla salatura e al monitoraggio dei punti sensibili, in particolare gli accessi ai principali servizi (ospedali, uffici pubblici, stazioni). Aprica provvederà a spazzare le fermate degli autobus, Csu penserà alla pulizia dei parcheggi recintati di competenza e i viali pedonali di viale Varese».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.