Prostituzione: sequestrato un appartamento

Villa Guardia
Quando i carabinieri hanno fatto irruzione nell’appartamento di via Negrini, a Villa  Guardia, si sono trovati di fronte a due donne e a un uomo completamente nudi. Prova provata, insomma, dell’attività in corso in quel locale che aveva portato i condomini a lamentarsi più volte con la proprietaria che l’aveva affittato. Due donne cinesi, di 52 e 35 anni,
sono state denunciate per non aver fornito indicazioni sulla propria identità, mentre la proprietaria di casa – una 39enne di Como – è stata iscritta sul registro degli indagati  della Procura con l’accusa di favoreggiamento della prostituzione. I militari della stazione di Lurate Caccivio hanno fatto irruzione nell’appartamento ieri mattina. Dopo aver provato a bussare alla porta, e non ricevendo risposta, i carabinieri hanno forzato l’in gresso trovandosi di fronte alle donne e all’uomo intenti a consumare la prestazione sessuale. L’appartamento è stato sequestrato e, da quanto sarebbe emerso, i condomini degli altri alloggi si erano da tempo insospettiti su quanto avveniva tra le mura dell’unità immobiliare  data in affitto alle due donne cinesi.

Mauro Peverelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.