Protesta contro il prolungato commissariamento

PROVINCIA
L’Unione delle Province Italiane (Upi) torna alla carica contro quello che viene definito «il tentativo di decretare il superamento di quest’ente tanto contestato». Il presidente dell’Upi, Antonio Saitta, si è scagliato contro la legge di stabilità nelle cui pieghe annida una norma che impedisce le elezioni delle 52 Province i cui mandati scadono a primavera e delle 20 già commissariate nel 2012 (tra queste c’è anche Como).

Secondo Saitta, «viene leso un diritto inalienabile di cittadinanza. L’Upi presenterà ricorso. Vietando ai cittadini di votare i propri amministratori, la legge di stabilità lede il diritto di voto libero, segreto e non limitabile sancito dalla Costituzione».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.