Quaranta giorni di prognosi per l’autista del bus

L’INCIDENTE DI MARTEDì A COMO Quaranta 40 giorni, in seguito alla frattura alla spalla rimediata nell’incidente. È la prognosi dell’autista dell’autobus di linea 11 (35enne di Como) che, con la sua prontezza di riflessi, ha evitato che lo schianto di martedì a Como diventasse ancora più drammatico.

Dopo l’impatto con un’auto all’altezza del ponte sul Cosia all’uscita da via Palestro, il conducente è riuscito a fermare il pullman appena in tempo, prima che questo cadesse nel vuoto. Mezzo che è poi stato spostato all’indietro per evitare ulteriori rischi. Trasportato in ospedale assieme ad altri 12 feriti, ha riportato come detto una frattura alla spalla con prognosi di 40 giorni. Avrebbe dichiarato alle forze dell’ordine di essere passato con il verde e di aver notato l’auto solo con la coda dell’occhio. «Poi ho pensato solo a evitare il peggio e a fermare il bus», ha poi concluso sotto shock.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.