Quelle note in casa comense

Casnate: le “stelle” del Palasampietro
Casa della mitica e imbattibile Comense ma anche location per grandi concerti, specialmente negli anni passati. È il Palasampietro di Casnate con Bernate dove, oltre alle acrobazie delle nerostellate, si sono esibiti nomi di assoluto rilievo della musica italiana. Nel 1993, fresco vincitore del 43° Festival di Sanremo, arrivò Enrico Ruggeri (nella foto) con il suo Mistero tour.

Un’esibizione memorabile anche perché l’artista milanese, quell’anno, faceva scegliere metà dei pezzi alla sorte, girando una vera e propria ruota della fortuna presente sul palco.

«Sono passati artisti molto importanti dal Palasampietro. Ricordo, ad esempio, Gianni Morandi – racconta Antonio Pennestrì, storico presidente della Comense – Doveva cantare una sola serata ma poi, vista l’altissima richiesta di biglietti, si fermò per due notti consecutive. Fu un vero trionfo. Era il 1992. Lo ricordo perché a quei tempi la Comense giocava anche contro la squadra di Cesena, terra di Morandi. Il cantante salì sul palco, elogiò la bravura delle nerostellate ma poi, con una battuta di spirito, concluse incitando la squadra di Cesena».
Sempre sullo stesso palco si esibirono anche Roberto Vecchioni, Gino Paoli, Ivano Fossati e Fiorella Mannoia.
«Di recente il Palasampietro è stato concesso in sub gestione per due anni al Comune di Como – conclude Antonio Pennestrì – E personalmente ho dato carta libera all’amministrazione anche per l’organizzazione di eventuali concerti nella struttura».

F. Bar.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.