“Rane rosa” di vertice: «Cuore, amicizia ed emozioni»

Como Nuoto femminile 2021

«Quanto cuore, quanta amicizia, quanta Como Nuoto. Sempre emozionante seguirvi; un abbraccio a tutte e a coach “Tete Pozzi”». Mario Bulgheroni, presidente della Como Nuoto Recoaro, non ha nascosto la sua soddisfazione dopo il nuovo successo delle “Rane rosa”. Nella seconda gara disputata nel campionato di serie A2 di pallanuoto femminile, le lariane hanno superato nettamente l’Aquatica Torino per 13-5.
Una partita condotta dalle biancoazzurre con autorevolezza, in cui il risultato finale non è mai stato in dubbio.
Grazie a questo successo le “Rane rosa” hanno conquistato il primo posto nella classifica del girone Ovest con 9 punti. Alle due vittorie con Rapallo, in trasferta, e con Torino in casa (si gioca a Legnano per l’indisponibilità dell’impianto di Muggiò) va aggiunto anche il successo a tavolino di Imperia, sancito dal giudice sportivo, che ha attributo al club ligure, il demerito per la gara saltata contro le comasche.
La squadra di coach Stefano “Tete” Pozzi è carica e arriva ben accreditata allo scontro di vertice del prossimo 21 marzo, in trasferta con la Locatelli Genova, che insegue a quota 7.
«Sono contento – ammette l’allenatore delle “Rane rosa” – Ho proprio apprezzato la prestazione della mia squadra, che invece, non lo avevo nascosto, non mi aveva completamente soddisfatto nella precedente uscita di Rapallo, anche se in quella occasione eravamo comunque riusciti a vincere».
«Con Torino è stata una gara affrontata benissimo – aggiunge Pozzi – Mentalmente abbiamo avuto un impatto perfetto; conoscevamo la qualità di alcuni elementi della formazione piemontese, ma noi avevamo un parco cambi superiore. Il nostro vantaggio è sempre stato abbondante, fino al 13-5 conclusivo, con rotazioni mirate per tenere sempre un ritmo altissimo».
La Como Nuoto femminile lo scorso anno, prima dell’interruzione del torneo per il Covid, era in testa al campionato di serie A2 donne. All’inizio di questa stagione le ambizioni erano e rimangono importanti. «Abbiamo avuto tanti riscontri positivi – conclude Pozzi – compreso il buon feeling con la piscina di Legnano. Ora ci attende la Locatelli: teniamo da matti a questo incontro e siamo tutti convinti di poter fare bene».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.