Rapina in posta a Breccia: si costituisce il presunto responsabile

L'auto dei carabinieri

Svolta nelle indagini all’ufficio postale di Breccia, andata in scena la scorse settimana. Un uomo di 62 anni si è costituito spontaneamente, probabilmente dopo aver intuito che ormai i carabinieri erano sulle sue tracce.

Quel giorno, armato di coltello, minacciò una dipendente e si fece consegnare dalla collega circa 400 euro in una busta con cui poi fuggì facendo perdere le proprie tracce. Le indagini dei carabinieri di Rebbio si erano attivate da subito, raccogliendo le testimonianze dei presenti (tra cui una cliente).

Nelle scorse ore la svolta con l’uomo che ha preferito costituirsi spontaneamente alla caserma di via Lissi. L’accusa nei suoi confronti è di rapina aggravata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.