Rapina sventata a Turate, premio all’eroismo di due 25enni marocchini

Premiazione Turate

Un episodio di cronaca nera, per fortuna senza l’esito sperato dal malvivente, che diventa un encomiabile esempio di spirito civico e di sprezzo del pericolo. A Turate, una rapina sventata è stata l’occasione per due giovani di essere premiati per il gesto eroico di cui sono stati protagonisti. Questa la loro storia: l’8 novembre scorso i due giovani non hanno esitato ad affrontare un rapinatore armato di pistola che stava minacciando il farmacista per derubarlo dell’incasso della giornata.
Riconoscimento civico ed encomio al valor civile per il gesto compiuto l’8 novembre sono stati assegnati ad Anas Loukili, 25 anni, nato in Marocco e residente a Turate con la famiglia, e all’amico Adnane El Ouni, suo coetaneo.
Venerdì sera, in Comune a Turate, il sindaco della località lariana, Alberto Oleari, ha consegnato un riconoscimento ai due ragazzi, ringraziandoli per il coraggio che hanno dimostrato e che ha permesso non solo di sventare la rapina al farmacista ma anche di far arrestare il malvivente.
Era presente alla premiazione anche la vittima di quella tentata rapina.
All’indomani del gesto, Anas aveva raccontato di aver agito senza pensarci, incurante del fatto che il bandito fosse armato.
I due amici avevano sentito le grida di aiuto del farmacista ed erano intervenuti. La vittima era stata aggredita dal malvivente mentre si apprestava a depositare l’incasso della giornata del suo esercizio commerciale alla cassa continua della banca.
Il rapinatore era armato di pistola, con uno scaldacollo che gli copriva parzialmente il viso. Anas e Adnane avevano bloccato il malvivente, lo avevano disarmato e tenuto fermo fino all’arrivo dei carabinieri.
I militari dell’Arma avevano sequestrato la pistola, una Tanfoglio calibro 45 con matricola abrasa, con tanto di munizioni, e avevano arrestato il malvivente, un 34enne anche lui di Turate.

Articoli correlati

1 Commento

  • Atika , 5 Dicembre 2018 @ 20:19

    Bravissimi,un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.