Realizzò i manichini per l’Expo di Shanghai. Annuncia 76 esuberi

La Almax di Mariano Comense
La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno su dipendenti e parti sociali. La Almax, azienda di Mariano Comense specializzata nella produzione di manichini e accessori per vetrina, ha deciso di tagliare 76 dei 102 dipendenti. E pensare che pochi anni fa era stata selezionata dal Ministero degli Esteri e dalla Triennale di Milano come partner tecnico di Italia Expo Shanghai 2010. Aveva fornito manichini per l’esposizione di capi di alta moda nel padiglione italiano.
Non più
tardi di due giorni fa i vertici aziendali erano stati portati a parlare proprio dell’effetto Expo in un convegno milanese. Venerdì invece la notifica della messa in mobilità di oltre il 70% degli addetti, un taglio orizzontale in tutti i settori. Oggi è previsto uno sciopero di otto ore con un presidio dalle 10 alle 12. Il sindacato ha convocato i vertici aziendali per mercoledì prossimo. «Quest’anno era stata utilizzata un po’ di cassa integrazione – spiega Luigi Bartesaghi della Femca Cisl – ma in maniera limitata. A noi risulta che proprio negli ultimi giorni ci fossero addetti impegnati con ore di straordinario, si tratta di una situazione difficile da spiegare. Nessuno nega la crisi – aggiunge Bartaseghi – ma c’è modo e modo di affrontarla. La mobilità è soltanto l’ultimo atto di un percorso, di solito».
La Almax di Mariano ha lavorato in tutto il mondo e i suoi manichini così reali e particolari si trovano negli showroom delle vie del lusso, da Milano a New York. Eppure la crisi è arrivata anche nell’azienda di Mariano. Improvvisa e devastante.
“Alla Almax ci sono intere famiglie e questa decisione di tagliare è un dramma sociale per tutti – prosegue Bartesaghi – Nessuna organizzazione territoriale era stata contattata preventivamente. Ora la trattativa diventa complicata».

Paolo Annoni

Nella foto:
Una vetrina di Dubai con i manichini Almax

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.