Record al Balbianello, quest’anno oltre 116mila presenze
Arte, Cinema, Cultura e spettacoli

Record al Balbianello, quest’anno oltre 116mila presenze

Con oltre 116.00 presenze, Villa del Balbianello a Tremezzina (foto) è il Bene del FAI – Fondo Ambiente Italiano più visitato in Italia. Il dato è emerso nel corso della conferenza stampa di questa mattina che si è svolta alla presenza di Giuliano Francesco Galli, Area manager FAI Lombardia Prealpina; Mauro Guerra, sindaco di Tremezzina; Stefano Moscatelli, Delegato Presidenza FAI Regione Lombardia; Lucia Spini, Responsabile promozione Beni FAI;  Roberta Di Febo, Capo Delegazione FAI Como; Annalisa Filippone, Responsabile gestione operativa Villa del Balbianello; Luca De Ascentis, Associazione Amici del Presepe sezione Tremezzina. È stata l’occasione per presentare anche le iniziative future.

“Il lago di Como è in un periodo di grazia, è più famoso all’estero che in Italia” dichiara Giuliano Francesco Galli, Area Manager FAI Lombardia Prealpina a commento del record di visitatori registrato da Villa del Balbianello: come detto solo quest’anno 116mila visitatori (dati aggiornati ad oggi), di cui oltre 85.000 stranieri per lo più provenienti da Stati Uniti, Gran Bretagna e Australia, ma anche da India, Brasile, Israele e Indonesia. E anche una coppia dalle isole Hawaii.

L’attrattiva che Villa del Balbianello esercita sui turisti unisce il fascino del lago con quello di una location per eventi da sogno, matrimoni vip e l’intramontabile ricordo dei film Star Wars e 007. Anche a distanza di tanti anni dal “sì” pronunciato da Anakin Skywalker e Padmé Amidala (al secolo Hayden Christensen e Natalie Portman) in Episodio II – La guerra dei cloni, sono numerose le coppie che approdano su questo promontorio per un matrimonio in “stile Star Wars” con lo sfondo della loggia che incornicia il panorama del lago.

Un successo costante: è stata superata per il quarto anno consecutivo la quota delle 100.000 presenze e confermato il primato quale Bene del FAI con il maggior numero di visitatori, la dimora del Cardinal Durini ha ospitato nel 2018 anche circa 120 matrimoni (di cui 25 con rito civile grazie a una convenzione con il comune di Tremezzina) e una decina di eventi aziendali. Il calendario per il 2019 è già molto fitto, con oltre 70 prenotazioni e già molte richieste per il 2020.

Di conseguenza è stato aumentato anche l’impegno per le future attività. Confermata l’’apertura invernale, che verrà replicata anche quest’anno fino all’Epifania 2019. La scorsa stagione, sono stati 2.300 i visitatori che hanno apprezzato le bellezze della villa e la duplice installazione della Natività nella darsena e nella Loggia Segrè, a cura degli Amici del presepe – sezione Tremezzina che si sono occupati dell’installazione.

Per la stagione invernale, sarà aperta al pubblico dalle ore 11 alle 17 (ultima visita della Villa alle 15.30, ultimo ingresso al parco alle 16) nei seguenti giorni: 17, 18, 20, 23, 24, 25, 27 e 30 novembre, 1, 2, 4 e 7 dicembre. Inoltre, nel periodo dall’8 dicembre al 6 gennaio, non sarà possibile visitare gli interni della Villa, ma solo la biblioteca e il cartografo, la Loggia Segrè e i Presepi dalle 11 alle 17 (ultimo ingresso al parco alle 16) nei seguenti giorni: 8, 9, 11, 14, 15, 16, 18, 21, 22, 23, 24, 26, 28, 29, 30 e 31 dicembre, 1, 4, 5, e 6 gennaio.

Altra conferma la tradizionale rassegna “Tremezzina Gastronomica edizione 2018” che farà tappa a Villa del Balbianello sabato 17 novembre con la serata “A cena dal Conte Monzino”.

Il richiamo al conte Guido Monzino sottolinea lo stretto legame della storica dimora con il suo ultimo proprietario, a cui dal 2 marzo 2018, giorno anniversario della sua nascita, è intitolata la strada che sale alla Villa. Imprenditore, collezionista e appassionato viaggiatore, il conte Guido Monzino (1928-1988) dedicò gran parte della sua vita alle imprese alpinistiche e alle esplorazioni. Fu il primo a portare la bandiera italiana al Polo Nord e in cima all’Everest. Ha compiuto venti spedizioni in tutto il mondo, tra cui si ricordano la traversata delle Grandes Murailles, il Cerro Paine, la prima assoluta del Kanjut Sar.

19 ottobre 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto