Referendum in Svizzera: no al burqa in pubblico, d’accordo il 60,5% dei ticinesi

niqab

Gli svizzeri, con il 51,2% dei voti e la maggioranza dei cantoni (20 su 26), hanno detto sì al divieto di dissimulare il viso. Niente burqa né niqab nei luoghi pubblici, questi i capi d’abbigliamento al centro della campagna, ma il testo parla più in generale di divieto di nascondere il volto. È il risultato del referendum indetto sull’argomento al termine del quale i cittadini della vicina Confederazione hanno deciso di inserire la decisione nella Costituzione federale.
In Canton Ticino è stato confermato il voto popolare del 2013 (oltre 7 anni fa infatti era stata accolta un’analoga normativa cantonale): il 60,5% dei votanti ha infatti approvato il provvedimento.
In tutto il Canton Ticino solo in tre piccoli comuni hanno vinto i no al divieto, secondo alcuni lesivo dei diritti delle minoranze: Bedigliora, Miglieglia e Onsernone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.