Ristorante di Villa Olmo, interviene Iantorno

DIFFIDE AL GESTORE
L’assessore al Patrimonio del Comune di Como Marcello Iantorno è intervenuto ieri in merito alla gestione del ristorante di Villa Olmo. «La concessione è scaduta e l’occupante è in debito di diverse decine di migliaia di euro», ha dichiarato l’assessore. Che fa anche riferimento a un’attività estiva «non consentita» curata sempre dal gestore, «denominata Papayo Villa Olmo molto pubblicizzata su Facebook» e «dove è possibile notare l’occupazione di spazi del giardino non previsti nella concessione originaria». Nonostante le diffide da parte di Palazzo Cernezzi, il gestore per Iantorno «prosegue come prima».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.