Ritrovate ossa umane nei boschi di Vertemate

alt Sono forse di una 83enne
Macabro ritrovamento da parte di un uomo a passeggio con il suo cane nei boschi di Vertemate con Minoprio.
Nel pomeriggio di martedì, l’animale avrebbe fiutato una pista infilandosi nella boscaglia per poi scoprire delle ossa umane. Immediata è partita la chiamata ai carabinieri delle stazioni di Fino Mornasco e di Cermenate che hanno compiuto un sopralluogo sul posto repertando quanto rinvenuto.
La segnalazione è stata girata anche alla Procura di Como.
Il pubblico ministero

Simone Pizzotti ha disposto il test del Dna sui resti con già una possibile comparazione da effettuare.
Il ritrovamento è infatti avvenuto a poche centinaia di metri di distanza da dove abitava la signora 83enne di Vertemate con Minoprio – affetta da demenza senile – scomparsa da casa la sera del 2 luglio scorso. Immediato e naturale è stato dunque percorrere questa via, anche se come detto il responso del Dna non è ancora giunto. I risultati dell’anatomopatologo sono attesi per i primi giorni della prossima settimana, giorno in cui il giallo potrebbe essere definitivamente chiuso oppure riaprirsi su nuovi scenari.

M.Pv.

Nella foto:
Macabro ritrovamento nei boschi di Vertemate

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.