Covid-19, chi non si vaccinerà paghi il conto delle cure sanitarie

opinioni e commenti di mario guidotti

di Mario Guidotti

Tutta l’umanità aspetta come la manna dal cielo il vaccino anti-Covid-19, che ci libererà dalle catene di un possibile contagio, che ci restituirà i nostri volti oscurati dalle mascherine (per chi le indossa correttamente), che ci ridarà la nostra vita interrotta lo scorso mese di febbraio.

Tutta, proprio tutta la popolazione? No, secondo un sondaggio recente e credibile almeno un 20% di italiani, che beninteso rappresentano una parte marginale dell’umanità, ma noi restanti abitanti del Bel Paese dobbiamo conviverci, un quinto dicevamo afferma che non si sottoporrà alla vaccinazione.

Per motivi ideologici (ci mancavano tanto i no-Vax), perché convinti di un disegno delle multinazionali, perché  sospettosi di una trama della Spectre (per chi vede i film di James Bond), perché non hanno visto le file di bare uscire da Bergamo, perché non hanno sentito le telefonate con il sindaco per liberare gli ospedali dalle innumerevoli salme. Perché ignoranti, aggiungiamo noi.

Beh, dirà il lettore, chissenefrega, che si prendessero il Covid, gli altri si vaccineranno e ne saranno immuni.

Ci sono almeno un paio di problemi però.

Primo, esistono dei malati che non possono essere sottoposti a vaccinazione perché immunodepressi in quanto affetti da malattie particolari o sottoposti a terapie specifiche che rischieranno di essere contagiati dal 20% che potrà farla ma non la eseguirà.

Secondo, il Sistema Sanitario dovrà attrezzarsi di un’organizzazione e strumenti per gestire chi si ammalerà di Covid, nonostante potrebbe evitarlo preventivamente.

Avremmo almeno tre soluzioni da proporre. La più logica in un Paese normale (appunto, noi non lo siamo) sarebbe l’obbligatorietà del gesto. Senza se e senza ma. Assolutamente compatibile con un regime democratico perché una volta tanto sarebbe bello mettere in primo piano la salute della maggioranza e non i capricci di una minoranza (nota bene, non sarebbe l’unico contesto, ma non andiamo fuori tema).

In alternativa si potrebbe comunque vietare l’accesso ai luoghi pubblici per chi non è vaccinato, ma sentiamo già i piagnistei di chi sventola diritti scolastici e lavorativi inalienabili ed anche ludici perché no.

In ultimo, se proprio non abbiamo altre idee, tocchiamo i portafogli. Spieghiamo.

È limpido che il nostro Sistema curerà tutti. Lo facciamo con assassini, stupratori, pedofili, non lasceremo senza cure neppure chi non si vaccinerà contro il Coronavirus, giammai!

Daremo loro posti letto, respiratori, antivirali, antibiotici, cortisonici, anti-infiammatori, anti-coagulanti, Tac, cateteri, sonde e sondini, ogni ben di Dio sanitario. Ma dopo manderemo loro a casa il conto da pagare di tutto questo.

Basta saperlo prima. Anzi basta farlo firmare prima: non ti vaccini? Firma che lo fai a tue spese.

Perché già dobbiamo pagare la Sanità per chi non la finanzia (leggi: evasori), non vorremmo farlo anche per chi volutamente si espone ad un rischio evitabile.

Articoli correlati

2 Commenti

  • Francesca , 22 Novembre 2020 @ 15:17

    Giustissimo, sono d’ accordo. Chi non vuole vaccinarsi firma ie paga l’ ospedale se dovesse averne bisogno.

  • italex , 18 Novembre 2020 @ 21:45

    Giustissimo. Non si può fare quel che si vuole e poi chiedere alla ‘dittatura sanitaria’ di pagare il conto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.